sabato 21 gennaio 2012

Shame

"Brandon, sono Sissy. Ho bisogno di parlare con te. Rispondi a quel cazzo di telefono. Brandon, ho bisogno di te. Noi non siamo cattive persone, è solo che veniamo da un brutto posto. Grazie di avermi fatta restare." 

 

Brendon è apparentemente un tipico trentenne realizzato dalla sua vita: ha un buon lavoro, una bella casa e frequenta belle donne.
Dietro questa maschera però si annida un eretomane, malato di sesso in tutte le sue forme e perversioni.
Il sesso, per lui, non è una gioia ma è visto come una fonte di vergogna, da consumare tra i siti porno, masturbazione ed i rapporti a pagamento.
Fa da contrasto alla figura di Brendon la sbandata sorella Sissy, bella e psicologicamente fragile, alla continua ricerca di qualcuno che badi a lei stessa.