Passa ai contenuti principali

EFA 2013 - Il trionfo de La Grande Bellezza agli Oscar Europei




Berlino, 7 dicembre 2013, alla 26° edizione degli European Film Awards il grande trionfatore è stato il La grande bellezza.
La cerimonia, svoltasi all'Haus Der Berliner Festspiele e presentata da Anke Engelke - star della commedia tedesca- si è aperta con un'ovazione per Ennio Morricone e l'assegnazione di due premi alla carriera a Catherine Deneuve e a Pedro Almodovar.

La Grande Bellezza si porta a casa il premio per Miglior Film, Miglior Attore protagonista (Tony Servillo), Miglior Regista (Paolo Sorrentino) e Miglior Montaggio ( Cristiano Travaglioli).
Il film è anche il candidato italiano per la categoria miglior film in lingua non inglese agli Oscar 2014.
Molti i film italiani in gara, purtroppo non hanno avuto la stessa sorte del film sopracitato: La Migliore Offerta di Tornatore vince il premio Miglior Compositore, andato a Morricone, mentre Miele di Valeria Golino, categoria miglior opera prima, Benvenuto Presidente di Riccardo Milani, per la categoria commedia, e Pinocchio di Enzo D'Alò, per la categoria cinema d'animazione, tornano a mani vuote.



Ricapitoliamo i premi assegnati:

EUROPEAN FILM
LA GRANDE BELLEZZA (The Great Beauty)


Italy/France, 140 min 

DIRECTED BY: Paolo Sorrentino 

WRITTEN BY: Paolo Sorrentino & Umberto Contarello 

PRODUCED BY: Nicola Giuliano & Francesca Cima


EUROPEAN COMEDY
DEN SKALDEDE FRISØR (Love Is All You Need)

Denmark, 111 min

DIRECTED BY: Susanne Bier

WRITTEN BY: Anders Thomas Jensen & Susanne Bier

PRODUCED BY: Sisse Graum Jørgensen, Vibeke Windeløv 

EUROPEAN DIRECTOR
Paolo Sorrentino for LA GRANDE BELLEZZA (The Great Beauty)


EUROPEAN ACTRESS 
Veerle Baetens in THE BROKEN CIRCLE BREAKDOWN 


EUROPEAN ACTOR
Toni Servillo in LA GRANDE BELLEZZA (The Great Beauty)


EUROPEAN SCREENWRITER
François Ozon for DANS LA MAISON (In the House) 


EUROPEAN ANIMATED FEATURE FILM 
THE CONGRESS 

Israel/Germany/Poland/Luxembourg/France/Belgium, 120 min 

WRITTEN & DIRECTED BY: Ari Folman 

ANIMATION: Yoni Goodman  


EUROPEAN DOCUMENTARY
THE ACT OF KILLING

Denmark/Norway/UK, 159 min

DIRECTED BY: Joshua Oppenheimer

PRODUCED BY: Signe Byrge Sørensen


EUROPEAN DISCOVERY – Prix FIPRESCI
OH BOY

Germany, 83 min

WRITTEN & DIRECTED BY: Jan Ole Gerster 

PRODUCED BY: Marcos Kantis & Alexander Wadouh


EUROPEAN SHORT FILM
DOOD VAN EEN SCHADUW (Death of a Shadow)

DIRECTED BY: Tom Van Avermaet

Belgium/France 

2012, 20 min, fiction 


EUROPEAN CINEMATOGRAPHER – Prix CARLO DI PALMA 
Asaf Sudry for LEMALE ET HA’HALAL FILL THE VOID 

Israel


EUROPEAN EDITOR 
Cristiano Travaglioli for LA GRANDE BELLEZZA (The Great Beauty) 

Italy/France 


EUROPEAN PRODUCTION DESIGNER 
Sarah Greenwood for ANNA KARENINA 

UK 


EUROPEAN COSTUME DESIGNER 
Paco Delgado for BLANCANIEVES 

Spain/France 


EUROPEAN COMPOSER 
Ennio Morricone for THE BEST OFFER 

Italy 


EUROPEAN SOUND DESIGNER 
Matz Müller & Erik Mischijew for PARADIES: GLAUBE (Paradise: Faith) 

Austria/Germany/France 


EUROPEAN FILM ACADEMY LIFETIME ACHIEVEMENT AWARD 
Catherine Deneuve 


EUROPEAN ACHIEVEMENT IN WORLD CINEMA 
Pedro Almodóvar 


EUROPEAN CO-PRODUCTION AWARD– Prix EURIMAGES 
Ada Solomon 


PEOPLE’S CHOICE AWARD for Best European Film
THE GILDED CAGE (La Cage Dorée) 

Portugal/France, 90 min

DIRECTED BY: Ruben Alves 

WRITTEN: Ruben Alves, Jean-André Yerlès, Hugo Gélin





Post popolari in questo blog

I dieci film più noiosi e soporiferi di sempre

Dopo la classifica dei film che tolgono il sonno, ecco quelli che te lo restituiranno con gli interessi! Sì quei film che, ti giri e mezza sala è già andata, l'altra metà lotta senza speranza contro la palpebra calante...e tu che non vuoi fare la loro fine....e si accendono le luci! Oppure quelli che, carico di aspettative, ti vedi a casa sul divano con l'uomo/donna della tua vita ma è un attimo e uno dei due crolla sulla spalla dell'altro. Alcuni (e dico solo alcuni) sono davvero dei bei film, ma non c'è caffè che regga, sei destinato a non vedere la fine.
10. Paranormal Activity 1- Oren Peli (2007)

Una tizia si sveglia di notte e fissa il fidanzato. Tutta la notte. Ogni notte. Lui piazza una telecamera per riprenderla. Questo fa molto incazzare l'essere oscuro che infesta la casa e la ragazza. Questo fa molto dormire.



9. Avatar (alla seconda visione) - James Cameron (2009)

Forse la prima volta al cinema e con gli occhiali 3D e solo con queste due condizioni, vuoi…

I dieci film italiani più trash di sempre (non sono belli ma piacciono)

Cosa vi viene in mente quando dico Neri Parenti, Vanzina, Jerry Calà, Umberto Smaila, De Sica (figlio) e compagnia "bella"?
La parola chiave è trash.
Quei film che hanno messo la lapide sul defunto cinema italiano.
Quelli che si beccano mezza stella quando va bene.
Quelli che hanno fatto nascere il qualunquismo all'italiana.
Quelli che quando si apre lo champagne o sciampagne, il tappo va rigorosamente in bocca.
Quelli in cui lo stacco alla Godard è scandito da emissioni gastroenteriche e da qualche tetta.

Attenzione: contenuti espliciti.
Quest'anno il Natale viene ad ottobre; MORTACCI SUA!

10 Yuppies (1986, Vanzina)

Per noi una parola senza significato, per i rampolli anni '80 l'apice del successo. Ecco il Wall Street all'italiana, dove tra un affare e l'altro i "giovani" (sì...giovani...) e "belli" (idem) seducono le tettute bellezze italiche. 
Non ancora ai livelli del Vanzina anni '90, però il regista lasciava intendere un …

I 10 film da non guardare con i genitori - ovvero la classifica dei 10 film d'autore più scandalosi

La classifica che ci accingiamo a stilare trae spunto da una delle maggiori fonti di imbarazzo nel rapporto genitori-figli: il film d'autore (che tutti sappiamo sinonimo di film erotico). Eccoti a casa e per una volta vuoi vederti quel film d'autore (di cui tutti i radical chic parlano) in pace sul comodo divano e su uno schermo che non sia il tuo portatile da 11 pollici...ma ecco che si presentano anche loro: i tuoi genitori, che vogliono vedere un film con i loro "bambini". Allora ti dici, va beh è pur sempre un cult (o almeno così te lo presenta Sky), che farà vedere mai, e dopo 10 minuti ti penti di non essertelo visto in streaming con le cuffiette all'università. Arriva quel momento in cui quelle scene osannate dalla critica come "artistiche e per nulla pornografiche", fanno dire a tua madre "ma che film è? cambia un po', vado a dormire" a tua nonna "'ste cose manco Brooke Logan", mentre tuo padre guarda fisso lo scherm…